La data del parto si avvicina? Allora è il momento di preparare la valigia da portare con voi  in ospedale, che dovrà contenere tutto l’occorrente per il travaglio, il post parto della mamma e i primi giorni del neonato.

Una delle prime domande che si pongono le donne in attesa è: “Quando posso cominciare a prepare la valigia per il parto?”.  Considerando che non potrete prevedere con largo anticipo quando il vostro bambino deciderà di venire al mondo, il consiglio è di tenersi pronte dal settimo mese in poi, per essere più tranquille e preparate ad ogni evenienza.

Ma cosa mettere nella valigia o borsa che porterete con voi in ospedale?

Solitamente ogni struttura consegna alle donne in gravidanza una lista dove è indicato tutto ciò che dovrà portare con sè, ma non ci sono grosse differenze tra quanto richiesto dai vari ospedali.

E allora, future mamme, vediamo insieme tutto quello che vi servirà:

Trolley o valigia

Per iniziare dovrete scegliere la tipologia di valigia da portare con voi: che si tratti di un trolley  morbido o rigido, che sia un modello a due o quattro ruote o che preferiate un borsone, assicuratevi che abbiano la giusta capienza, perchè come vedrete dovranno contenere tutto l’occorente per voi e il vostro bambino.

Camicia da notte o t-shirt per il parto

La prima cosa a cui pensare è una camicia da notte o una t-shirt comoda per il travaglio e il parto. Potete scegliere un modello abbottonato davanti che vi tornerà utile anche successivamente per l’allattamento o una maglietta dalla vestibilità ampia e comoda. Il consiglio è di optare per maniche corte e tessuto leggero in cotone per il massimo comfort durante le contrazioni e le spinte finali.

Pigiami e camicie da notte per l’allattamento

Per i giorni successivi che dovrete trascorrere in ospedale potrete scegliere se vi sentite più comode in camicia da notte o in pigiama. In entrambi i casi esistono modelli pensati per le neomamme che allattano, con aperture facilitate all’altezza del seno. In base alla stagione potrete scegliere tra maniche lunghe o corte, ma qualsiasi sia il periodo del parto, vi consigliamo tessuti leggeri: solitamente in inverno i  riscaldamenti nelle strutture ospedaliere sono abbastanza efficienti. Per sicurezza potrete portare con voi una vestaglia o una giacca per coprirvi in caso di freddo.

Vestaglia o cardigan

Se è vero che il sistema di riscaldamento in ospedale è sufficiente a tenere al caldo la mamma e il bambino, vi consigliamo di portare con voi una vestaglia, un cardigan o una giacca. La montata lattea, ad esempio, a volte può manifestarsi con brividi di freddo e avere a disposizione qualcosa per coprirvi meglio può essere utile.

Slip post parto

Un altro accessorio indispensabile sono gli slip post parto. Ne esistono diversi modelli: lavabili, monouso, a rete o in tessuto non tessuto. L’importante è che siano traspiranti e confortevoli, e che riescano a mantenere ben fermo l’assorbente. Ideali in caso di punti o taglio cesareo.

Assorbenti post-parto o mutandine assorbenti

Per le perdite da post parto non possono mancare gli assorbenti adatti. Oltre ai classici assorbenti esterni esistono in commercio anche mutandine assorbenti usa e getta, pratiche e comode.

Ciabatte o pantofole

Da non dimenticare anche un paio di ciabattine o pantofole, indispensabili per i primi giorni in ospedale.

Asciugamani e kit per l’igiene personale

Per l’igiene quotidiana in ospedale è invece richiesto di portare con sé asciugamani e tutti i prodotti personali necessari: sapone, bagnoschiuma, dentifricio, spazzolino, pettine, elastici per capelli e tutto quello che potrà servirvi mentre aspettate di essere dimesse e tornare a casa.

E per il neonato?

Cosa mettere in valigia per i primi giorni in ospedale?

Body neonato

Tra gli indumenti per neonati che non possono mancare ci sono sicuramente i body, da far indossare al vostro piccolo sotto le tutine. Il peso previsto del nascituro sarà un’indicazione per orientarsi tra le taglie. In base alla stagione potrete scegliere tra body smanicati, a maniche corte o manica lunga e naturalmente potrete sbizzarrirvi con stampe, colori e fantasie. Meglio considerare almeno 4 cambi.

Tutine

Non dimenticate anche 4/5 tutine: scoprirete che i neonati si sporcano facilmente e che i vestitini di ricambio non sono mai troppi. Nei giorni successivi naturalmente, se necessario, potrete farvi portare qualche completino in più dal papà e affidargli i panni sporchi.

Calzini nascita

Indispensabili anche 4 paia di calzine per neonato, in tessuti morbidi e traspiranti, per coprire i piedini dei vostri piccoli.

Copertina e asciugamano

Dovrete pensare anche a copertina ed asciugamano per il vostro bambino. Molte mamme trovano comodi i set in morbida mussola che possono essere utilizzati all’occorrenza come lenzuolini in cui avvolgere i bimbi o asciugamani per l’igiene quotidiana del neonato. In alternativa si possono scegliere i classici quadrati in spugna o bambù e, se la nascita è prevista in inverno, copertine in tessuti più caldi.

Sacchetti per il primo cambio

Di solito viene richiesto che il primo cambio per il piccolo appena nato sia già organizzato con tutto l’occorrente, per essere consegnato alle ostetriche. Per questo potrebbe essere comodo avere a disposizione dei sacchettini dove suddividire tutine, calzini e body per ogni cambio. Si tratta di sacchetti a chiusura ermetica che proteggono da polvere e batteri e vi aiutano nell’organizzazione. Sono dotati di etichette pr inserire il nome di vostro figlio ed evitare smarrimenti.

Pannolini neonato

Diversi ospedali forniscono i pannolini per i primi giorni del neonato, in quel caso non sarà indispensabile averli in borsa e potrete  preoccuparvene  dopo le dimissioni, una volta a casa. Molti genitori provano diversi modelli e brand prima di trovare quelli perfetti per il proprio piccolo: delicati sulla pelle, senza fuoriscite e dalla giusta taglia.

Naturalmente potrete portare con voi tutto quello che pensate vi possa far sentire a vostro agio: snack dolci o bibite per riprendere le forze durante il travaglio, la vostra musica preferita, anche il beauty con l’occorrente per il make up, se amate essere sempre truccate e in ordine, anche dopo il parto.

Quando sarà il momento ricordate di aggiungere in borsa il carica batterie del cellulare, i documenti necessari (carta d’identità e codice fiscale) e i referti degli ultimi esami clinici eseguiti in gravidanza.