Ingorgo mammario
Cause dell'ingorgo mammario e come rimediare in tempo per poter continuare ad allattare

DEFINIZIONE:

Un eccessivo accumulo di latte all’interno degli alveoli può causare il cosiddetto ingorgo mammario.  L’ingorgo può verificarsi pochi giorni dopo la montata lattea, in alcuni casi perché il neonato non si attacca abbastanza frequentemente o non può essere allattato. Se non si provvede ad estrarre il latte in eccesso, questo può causare la rottura degli alveoli e il conseguente edema della mammella, che diventa gonfia e dolente. Spesso anche il capezzolo si ritrae e la suzione diventa ancora più complicata per il neonato.
Se si interviene in tempo l’ingorgo mammario si risolve in 24/48 ore. L’importante è prestare la giusta attenzione ai sintomi, evitando che si trasformi in mastite, un’infiammazione della ghiandola mammaria.

Parole correlate:

Consiglia una nuova parola,
compilando questo form, grazie!

4 + 14 =

search-baby-magazine

Non hai trovato quello che cercavi?
Puoi provare a cercare ancora: