Ossitocina

C

DEFINIZIONE:

Anche conosciuto come “ormone dell’amore”, l’ossitocina accompagna il processo riproduttivo dall’ovulazione alla gravidanza, fino al parto e all’allattamento. Quest’ormone, formato da nove amminoacidi, agisce infatti soprattutto sull’utero e le mammelle.
Durante l’ovulazione può condizionare la contrattilità del follicolo ovarico e dopo un rapporto sessuale si pensa che possa provocare delle contrazioni uterine che rendono più semplice la risalita degli spermatozoi e quindi la fecondazione dell’ovulo. Al momento del travaglio, l’ossitocina stimola invece la contrazione delle fibrocellule muscolari lisce uterine, favorendo il parto. Subito dopo il parto promuove “l’istinto materno” e la ricerca di vicinanza con il neonato. Agevola infine anche l’emissione del latte dal seno.

Parole correlate: