Scialorrea gravidica

C

DEFINIZIONE:

La scialorrea, detta anche ipersalivazione o ptialismo, indica un’eccessiva produzione di saliva.
Il termine deriva dal greco sialon che significa saliva e reo, che invece vuol dire scorrere.
Durante la gravidanza può capitare che la donna manifesti una salivazione molto abbondante e fastidiosa. Solitamente la scialorrea si verifica fino al terzo-quarto mese di gestazione e in alcuni casi è correlata all’iperemesi gravidica. Sembra che sia causata da difficoltà alla deglutizione e in alcuni casi può avere una natura di carattere emotivo e scatenarsi a causa dello stress con cui alcune future mamme vivono la gestazione.  A causarla possono essere anche le fluttuazioni ormonali in dolce attesa. In particolare l’aumento di gonadotropina, riduce la capacità di deglutizione che, associata all’iperproduzione di saliva porta alla manifestazione della scialorrea.
La tendenza a deglutire continuamente la saliva può causare anche un eccesso di aria, che a sua volta potrebbe essere un possibile fattore scatenante per l’aerofagia e per altri disturbi all’apparato digestivo.

Parole correlate:

Guida alla Gravidanza baby-magazine